“La Zecca” di Vauro, puntata 3: L’orsetto



L’orsettoVauro torna sul sito www.michelesantoro.it. Titolo della terza puntata è “L’orsetto”. Un peluche anomalo, “una creaturina amabile”…di colore verde.

“Ma per favore… Ma guardatelo bene…paffutello, pelosetto…come si fa a non provare tenerezza? Pare un orsetto di peluche. Un orsetto di quelli che tiri la cordicella e fanno un bel  versetto. E quegli occhietti così vispi e le labbruccia dolci di Nutella? Suvvia si può pensare di infierire su una creaturina tanto amabile?” racconta Vauro, nelle vesti di un improbabile Luigi Di Maio.

“Pucci pucci pucci …canta una bella filastrocca a Giggino tuo orsetto… gli piace tanto scherzare. Vero orsetto? Però quando vuole sa anche dire paroline gentili. Su, su dici una bella parolina a Giggino tuo orsetto. Ma dai, un’altra parolina più carina a Giggino  E vabbuò è un po’ vivace un po’ birichino”.

L’idillio fra i due, tuttavia, sembra non poter durare a lungo. Come andrà a finire?

CLICCA QUI >> PER GUARDARE  LA PRIMA PUNTATA: “SICUREZZA”

CLICCA QUI >> PER GUARDARE LA SECONDA PUNTATA: “VENTI D’ABRUZZO”