Sciopero per il clima, Margherita del liceo Mamiani di Roma: “Un’interrogazione si recupera, il pianeta no”



“Non vogliamo subire le conseguenze dell’inquinamento che sta distruggendo il nostro Paese”. In occasione dello sciopero per il clima, le telecamere di Servizio Pubblico hanno raggiunto i ragazzi del Mamiani, liceo classico, scientifico e linguistico del quartiere Prati di Roma. Anche loro hanno raccolto l’appello di Greta Thunberg, la sedicenne svedese che ogni venerdì sciopera per la difesa dell’ambiente. Oggi 106 paesi, 1693 città di cui 235 in Italia aderiranno al Global Climate Strike,  lo Sciopero Globale per il Clima.

“Per la prima volta sono state le persone a dirci di scendere in piazza e non noi a doverle convincere. Questa è una scuola abbastanza tosta, anch’io avevo un’interrogazione oggi ma bisogna fare delle scelte”, dice Margherita, rappresentante di Istituto, mentre invita i suoi compagni a non entrare a scuola per una causa che riguarda tutti.  L’assenza, in ogni caso, sarà ingiustificata come ha ribadito il ministro della scuola Bussetti: “Da uno come Bussetti me l’aspetto, ma se uno vuole partecipare lo fa lo stesso”.

Guarda anche: “Sciopero per il clima, l’appello di Mario Tozzi: “Il cambiamento climatico riguarda tutti”