La risposta di Vauro a Salvini: “Mezzogiorno di fuoco”



Dopo la pubblicazione su Left di una vignetta di Vauro sul tema della legittima difesa, in cui Matteo Salvini è ritratto mentre accidentalmente si spara in testa dopo aver scambiato il cellulare con una pistola, il ministro dell’Interno ha attaccato il vignettista su Twitter, accusando Vauro di seminare odio e minacciando querela.

vignetta left vauro salvini
La vignetta “incriminata” da @left su Twitter

La risposta del vignettista è affidata alla nuova puntata della rubrica La Zecca di Vauro  l’appuntamento fisso del venerdì su www.michelesantoro.it.

Titolo:“Mezzogiorno di fuoco”

“Non tutti nascono Einstein. Ma qualcuno purtroppo nasce Salvini”, risponde lui sfruttando l’arma dell’ironia per arrivare al cuore della questione, il “rischioso abbinamento” fra selfie e pistola.

I precedenti: Salvini vs Vauro

Matteo Salvini non è nuovo ad attacchi nei confronti del vignettista: i duelli fra i due sono stati molti, combattuti negli studi tv di Servizio Pubblico, sulle pagine dei quotidiani e sui social. Dopo il risultato delle ultime elezioni politiche del marzo 2018, ad esempio, il futuro ministro dell’Interno, bicchiere di vino alla mano, aveva “dedicato” un brindisi a “Roberto Saviano, Fabio Fazio, Oliviero Toscani, Vauro, 99 Posse, Gad Lerner e Saverio Tommasi“, chiudendo il tweet con un ormai immancabile “baci e abbracci”.

Servizio Pubblico vi ripropone una gallery con tutte le migliori vignette dedicate a Matteo Salvini –> VAURO CONTRO SALVINI: TUTTE LE VIGNETTE