L’allarme di Roberti: «L’inchiesta di Milano dimostra la pervasività della ‘ndrangheta»



Franco Roberti, ex procuratore nazionale antimafia e attuale candidato del Partito Democratico alle elezioni europee nella circoscrizione Sud, parla dell’inchiesta di Milano: «Innanzitutto ancora una volta la procura distrettuale di Milano si distingue per la puntualità dei suoi interventi. Se le accuse saranno confermate, dimostrano la pervasività di un’organizzazione mafiosa come la ‘ndrangheta nell’economia e nelle istituzioni nel rastrellare denaro pubblico e nell’entrare nelle istituzioni per controllare le fasi decisionali della pubblica amministrazione».

«Non è una novità che le mafie si avvalgano della corruzione piuttosto che dell’intimidazione e della violenza per fare i propri affari e sono in combutta con politici e imprenditori. E’ la storia di Mafia Capitale, è la storia di tutte quelle vicende mafiose fondate sulla corruzione, in cui l’intimidazione mafiosa viene mantenuta come riserva a garanzia del rispetto dei patti corruttivi: questi sono i meccanismi».

Leggi anche: Il Jurassic Park della corruzione a Milano