Arrivederci



Il sito Michele Santoro Presenta conclude una fase sperimentale sul web che in questi quattro mesi ha prodotto contenuti per milioni di utenti spingendoli a navigare alla ricerca di un nuovo mondo da esplorare.

Mentre in Italia torna a farsi violenta la censura delle voci critiche ci impegniamo a presentarvi i nostri nuovi progetti dandovi appuntamento a settembre.

Si avverte il bisogno di offrire un ancoraggio a chi oggi, in qualunque settore della società, non voglia restare a guardare e intenda battersi contro chi sta trasformando il governo del Paese in una dittatura della maggioranza.

Oggi l’Italia si trova in una situazione drammatica non soltanto per le colpe del governo gialloverde ma per la mancanza di una alternativa possibile.

Per realizzarla è necessario guardare al futuro del mondo con fiducia, rilanciare la sfida per distruggere la miseria, aprire la porta alla speranza perché esiste un vuoto ma sono ancora poco nitide le alternative per riempirlo. Come scrisse Norberto Bobbio, “O illusi, credete proprio che la fine del comunismo storico (insisto sullo «storico») abbia posto fine al bisogno e alla sete di giustizia?”.

Arrivederci a presto

Leggi anche: Così il Decreto Dignità licenzia i lavoratori del terremoto in Emilia